fbpx

Sì, viaggiare

Sì, viaggiare

viaggio-in-macchina-cuccioloPrendendo il titolo da una famosa canzone, in questo post vi parliamo della possibilità di vacanze col vostro cucciolo, considerando che oggi è il 25 aprile e magari molti di voi sono già partiti per il weekend.

Bisogna quindi che sappiate che, soprattutto per i lunghi tragitti, esistono degli step da raggiungere per rendere il viaggio in macchina piacevole anche per il cane o il gatto.

Bisogna abituare gradualmente il proprio animale domestico all’auto. È importante rendere meno traumatico lo spostamento e va fatto poco a poco. Innanzitutto è bene far percepire la macchina come un ambiente familiare, e a questo scopo una coperta o un gioco possono essere entrambi molto validi. Inoltre procedere a piccoli passi è molto importante quando gli animali sono particolarmente abitudinari.
Si deve cominciare ad abituare il cucciolo a salire in auto a motore spento, impiegando un rinforzo positivo (un boccone appetibile, ad esempio) per farvi seguire dal vostro amico. Una volta in auto può inizialmente bastare una permanenza di cinque minuti, tranquillizzando il cane o il gatto anche grazie a dei bocconi.
Si deve quindi procedere così allungando ogni giorno il tempo sull’auto, fino a cominciare con piccoli tragitti. Un trucco può essere far fare all’animale una piccola passeggiata tra andata e ritorno, dato che il movimento riduce l’ansia.

Un’altra cosa importante da sapere è che anche in auto gli animali non possono viaggiare liberi nell’abitacolo, ma devono stare negli appositi trasportini o gabbie, oppure accomodati sul sedile posteriore, avendo cura di assicurarli mediante le cinture di sicurezza a norma.

Per il gatto non c’è una regola generale sul tipo di trasportino da utilizzare, anche se il piccolo felino generalmente predilige il trasportino chiuso, in cui si sente più protetto ed è meno stimolato dalla luce. Per rendere il viaggio più confortevole e sereno, ricordiamoci di mettere all’interno del tasportino una sua coperta che lo rassicuri con il suo odore familiare.
Per il cane i metodi di trasporto in auto possono essere diversi. Non può mai viaggiare libero nell’abitacolo, per cui le gabbie e i trasportini andranno posizionati nel bagagliaio o sul sedile. Per i cani più tranquilli e avvezzi a stare in auto esistono delle cinture di sicurezza da agganciare al collare in modo da tenere il cane sufficientemente lontano dal guidatore e abbastanza contenuto da non potersi fare male. Per chi viaggia in auto è bene porre una particolare attenzione al mal d’auto, di solito ne soffrono i cuccioli e il problema diminuisce con l’età.

Infine vi lasciamo con una serie di piccoli consigli da seguire per rendere il viaggio più piacevole:

  • aprire parzialmente il finestrino per permettere l’ingresso dell’aria fresca;
  • mantenere nell’abitacolo una temperatura né troppo calda né troppo fredda;
  • evitare, nei limiti del possibile, brusche accelerazioni e frenate;
  • quando è tranquillo, gratificarlo con un tono di voce tranquillo e rassicurante;
  • quando si agita o piagnucola, ignorarlo ed evitare di rassicurarlo per non rinforzare un atteggiamento di agitazione.