Razze di gatti: Turco Van

Razze di gatti: Turco Van

razze-di-gatti-turco-vanDopo l’appuntamento con il Maine Coon, oggi, per la rubrica Razze di gatti, parliamo di una razza molto antica ma poco nota, il Turco Van.

Il Turco Van è originario del Lago di Van in Turchia. Questo felino è famoso per la colorazione peculiare del suo mantello (generalmente bianco, con coda colorata e macchie di colore sulla fronte), e per il suo leggendario amore per l’acqua.
Sembra che il gatto di Van fosse già noto ai tempi dell’occupazione romana dell’Armenia, e che le tribù del luogo avessero dipinti gatti di questa varietà sui loro vessilli di guerra e sulle loro armature.

Per ribadire la lunga storia di questa razza, ricordiamo che il Turco Van ha dei richiami addirittura nelle principali religioni monoteiste.
Sembra che quando finì il diluvio universale Noè avesse non poche difficoltà a mantenere la calma dei suoi passeggeri animali, mano a mano che l’arca si avvicinava alle appena riemerse pendici del monte Ararat. Due gatti bianchi riuscirono a sfuggire al controllo di Noè, si lanciarono in acqua e si misero a nuotare verso la terra ferma. Via via che le acque si ritiravano lasciando emergere nuove terre, i mici cominciarono a scendere a valle, e quando lasciarono le montagne per unirsi agli uomini, Allah li benedisse toccandoli sulla testa, affinché aiutassero gli uomini a cacciare i topi. E dove Allah toccò i due animali vi lasciò, in rosso, le impronte della sua mano.

Per quanto riguarda, invece, le caratteristiche strettamente biologiche, vi presentiamo una scheda:

  • Pelo: semilungo.
  • Corporatura: grande stazza, corpo lungo e robusto, molto muscoloso.
  • Testa: a forma di cuneo, con naso roseo.
  • Occhi: grandi e ovali, posizione leggermente obliqua, azzurro o color ambra anche diversi uno dall’altro.
  • Orecchie: mediamente grandi ben ricoperte di pelo, generalmente bianche.
  • Colori: mantello bianco con coda colorata e sulla testa eventuali macchie (ammesse tutte le tonalità a eccezione del chocolate, Lilac Fawn apricot e derivati).
  • Arti: dritti, robusti, di lunghezza media.
  • Coda: di media lunghezza e ben proporzionata rispetto al corpo.

Il Turco Van è un gatto che si sceglie un padrone, all’interno della famiglia, e che tollera gli altri componenti. Con l’umano che si è scelto è un gatto leale e affettuoso. I gatti di questa razza amano essere coinvolti nelle attività dei loro padroni, che spesso seguono alla stregua di cani. Sono animali dotati di grande intelligenza e di grandi doti di comunicazione. Sono pertanto facili da addestrare (nei limiti in cui si può pensare di addestrare un gatto), e spesso imparano autonomamente ad aprire porte o ante, solo osservando i loro umani.

Per quanto riguarda la salute, generalmente il Turco Van è una razza considerata molto robusta. Gli incroci con i gatti Vankedisi hanno però aggravato il problema della sordità congenita, già di per sé presente nella forma legata ai mantelli colorati con altissime percentuali di bianco.