L’asma felina

L’asma felina

gatto_asma_felinaParliamo spesso di disturbi della salute del cane, ma non dobbiamo scordarci che anche i gatti spesso possono essere vittime di malesseri frequenti e congeniti.
Per questo oggi vi parliamo dell’asma felina.

L’asma è una delle malattie respiratorie più comunemente diagnosticate nel gatto e, come nell’uomo, è una condizione non curabile ma trattabile.
Come per l’uomo si ha un restringimento delle vie aeree (broncospasmo) dovuto alla reazione del sistema immunitario ad allergeni o sostanze irritanti presenti nell’ambiente, con conseguente infiammazione dell’epitelio bronchiale e contrazione dei muscoli circostanti.

È possibile accorgersi che il micio soffre d’asma da diversi sintomi, tra cui tosse, difficoltà respiratoria, respirazione rapida e rumorosa o sibili respiratori.
Un tipico attacco asmatico si manifesta con respirazione difficoltosa a bocca aperta e movimenti evidenti di torace e addome, anche in gatti stabili, e richiede l’immediato intervento veterinario.

Nella maggior parte dei casi la causa specifica dell’asma non è identificabile, tuttavia si possono riconoscere alcuni “eventi scatenanti”, in particolare esposizione a fumo di sigaretta, lettiere polverose, vapori dei prodotti per la pulizia della casa, pollini, muffe, acari, fumo di camini e candele e anche alcuni cibi. Possono essere colpiti gatti di tutte le età e le razze e di entrambi i sessi, con una maggiore probabilità di esposizione ai possibili allergeni nei gatti che possono uscire di casa.

Di solito per la diagnosi si procede per esclusione, ad esempio effettuando un analisi del sangue per escludere la filaria, o un esame delle feci per escludere i parassiti polmonari.

In genere la cura prevede l’utilizzo di corticosteroidi e broncodilatatori, somministrabili in compresse, iniezione o per inalazione. Quest’ultima via è negli ultimi anni preferita da molti veterinari, rispetto a compresse e iniezioni, perché sembra essere più efficace e meno associata a effetti collaterali e rischi.

Attenzione comunque a non confondere gli episodi di tosse con i tentativi di vomitare o espellere una palla di pelo.

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le informazioni importanti sulla Clinica Veterinaria Cinisello.