Educare il cucciolo: l’importanza delle prime settimane.

Educare il cucciolo: l’importanza delle prime settimane.

Le prime settimane sono importantissime per educare  il cucciolo a sentirsi sereno e auo agio con il monndo che lo circonda e con gli altri.L’avete atteso, scelto con amore, o magari trovato per caso e per un piccolo colpo di fortuna: è il vostro nuovo cucciolo. Un nuovo arrivo che riempie il proprietario di buone intenzioni e di voglia di farlo crescere sano, robusto e socievole verso le persone ed i suoi simili.
Tuttavia, educare il cucciolo richiede attenzione, specialmente durante le prime settimane, che sono cruciali affinché il nuovo membro della famiglia cresca e si sviluppi al meglio. Ecco alcuni consigli.

 Il cucciolo ha bisogno di stimoli: non isolatelo.

È scientificamente provato che il cucciolo nasce con solo il 10% della massa cerebrale dell’adulto; durante i primi tre mesi di vita il cervello dell’animale cresce e sviluppa le regioni responsabili della gestione delle emozioni e dello stress. In questa fase delicata il cucciolo necessita di essere stimolato il più possibile, per fare giungere al suo cervello in fase di sviluppo il corretto numero di informazioni. Solo così il vostro animale potrà rispondere con coraggio serenità alle piccole grandi sfide di ogni giorno, e diventare da adulto un compagno di vita affidabile e affettuoso.

Fatelo familiarizzare con l’ambiente domestico.

Un cane con difficoltà di comportamento può, con il tempo, creare più di un grattacapo ai suoi proprietari. Ecco perché è fondamentale esporre il cane al maggior numero possibile di situazioni sociali e ambientali: ad esempio, facendogli incontrare persone di sesso differente, o che indossano occhiali scuri e cappelli. Inoltre, è fondamentale che il cucciolo venga sin da piccolo a contatto con altri cani e con altri animali domestici con cui potrebbe condividere spazi e quotidianità. Fate socializzare il vostro cucciolo!

Le prime settimane sono importantissime per educare  il cucciolo a sentirsi sereno e auo agio con il monndo che lo circonda e con gli altriMandare il cucciolo a scuola: perché no?

Un’ottima idea per educare il cucciolo sin da subito ad adattarsi alla vita sociale e a mantenere comportamenti corretti è quello di iscriverlo a classi educative con altri cani, o, meglio ancora, a un piccolo corso di addestramento di base, che insegni al cucciolo ad obbedire al proprietario anche in presenza di distrazioni.

Portate il cucciolo in nuovi luoghi da esplorare (anche i meno ovvi).

Il parco, le strade del quartiere, la clinica veterinaria: il cucciolo deve imparare a conoscere i luoghi di riferimento della sua vita. Ma non basta: per sviluppare al meglio le funzioni cognitive del cane, è necessario fargli esplorare anche luoghi meno scontati (ad esempio, un mezzo pubblico, una stazione ferroviaria, ecc.). Ancora più importante è educare il cucciolo al viaggio in automobile: un cane disabituato a viaggiare in auto è decisamente un problema per i suoi proprietari.

Insegnateli a stare da solo.

Stare da solo non significa essere isolato, è bene ricordarlo. Un cucciolo deve poter essere in grado di gestire i momenti di solitudine in modo disinvolto e sereno. I cani essendo animali fortemente sociali, non hanno strategie psicologiche per affrontare lunghi periodi di isolamento, ma è importante che il cucciolo comprenda che un breve momento di solitudine può rappresentare un occasione di riposo, non di stress.

Volete saperne di più su come educare il vostro cucciolo nelle prime, fondamentali settimane di vita insieme? Veniteci a trovare o scriveteci!