Avvelenamento del cane: i 3 tipi più comuni

Avvelenamento del cane: i 3 tipi più comuni

rp_colpo-calore-cane.jpgQuali sono le cause più comuni di avvelenamento del cane?
Se ne possono individuare ben 3 tra quelle più comuni.

Avvelenamento da rodentici, dicumarinici e anticoagulanti

Il tipo più comune di avvelenamento è quello da rodenticidi, ovvero sostanze che interferiscono con l’attività della vitamina k, molto importante poiché implicata nei meccanismi della coagulazione.
La maggior parte dei cani coinvolti in questo tipo di avvelenamento viene portato dal medico veterinario per depressione, debolezza, pallore delle mucose, vomito, diarrea, urine con sangue, perdita di sangue dal naso, difficoltà respiratorie o collasso.

Avvelenamento da lumachicidi e metaldeide

La metaldeide è un ingrediente comunemente utilizzato nei lumachicidi ha colore verde/blu brillante, spesso usato in agricoltura o nei vasi di piante da balcone o frutta.
L’avvelenamento può avvenire per ingestione del lumachicida o anche solo della lumaca già avvelenata.
I sintomi compaiono da 1 a 4 ore dopo ingestione del tossico e in base alla dose ingerita.
Dopo l’ingestione il cane manifesta ansia, agitazione, affanno, tremori muscolari, vomito, diarrea, ipertermia e convulsioni fino alla morte.
Se sopravvive, dopo 3-5 gg può comparire insufficienza epatica.

Avvelenamento con stricnina

La stricnina è un pesticida utilizzato per il controllo di roditori, talpe e ratti.L’avvelenamento avviene per ingestione diretta e i sintomi compaiono da pochi minuti a due ore dall’ingestione della sostanza.
I sintomi più comuni sono: tremori, ansia, inquietudine, contrazioni muscolari, rigidità muscolare, anche a livello facciale.
Le contrazioni muscolari possono coinvolgere anche i muscoli respiratori provocando asfissia e apnea.
La morte può sopraggiungere per insufficienza respiratoria o insufficienza renale acuta dovuta all’ipossia dei tessuti.

Cosa fare se si sospetta avvelenamento nel cane?

Se si sospetta l’avvelenamento del cane, indurre il vomito più velocemente possibile.
In caso si riesca a raggiungere il veterinario, portare immediatamente il vostro amico a 4 zampe. In casi di non raggiungibilità veloce di uno studio veterinario, usare acqua e sale.

Si può somministrare successivamente anche del carbone attivo e comunque raggiungere una struttura veterinaria per il ricovero e gli esami di supporto.

Cosa fare per prevenire l’avvelenamento del cane?

Per prevenire l’avvelenamento del cane è importante controllare se ingerisce sostanze o lecca qualcosa durante la passeggiata o al parco.

La prevenzione migliore è l’educazione del proprio cane.

Fin da cucciolo è importante abituarlo a non ingerire sostanze trovate a terra.

Per ogni chiarimento e informazione chiamaci o vieni a trovarci!

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le informazioni importanti sulla Clinica Veterinaria Cinisello.